Come Guarire la Carie Dentale con la dieta, giugno | dieta di giugno
Idealdieta giugno
HOME | ARTT. | ARCHIVIO | RICETTE | PREVISIONI LOTTO | SUPERENALOTTO | OROSCOPO | SMORFIA | FORUM | E-MAIL | CERCA
giugno
 





Iscritti
 Utenti: 969
Ultimo iscritto : danfriedlethurm
Lista iscritti


Eventi
<
Giugno
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- 01 02
03 04 05 06 07 08 09
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
-- -- -- -- -- -- --

Questa settimana

 

Come Guarire la Carie Dentale con la dieta

Inserito il 29 gennaio 2015 alle 08:46:00 da idealdieta. IT - Dieta e Salute

Indirizzo sito : Wikihow


Molti credono che una volta che se si ha una carie l’unico rimedio sia quello di andare dal dentista per farsi trapanare i denti, ma in realtà si può curare in modo naturale, a partire da una giusta alimentazione. Vediamo i consigli di Wikihow:
pubblicità


Il Processo di Prevenzione

1) Consumare più alimenti che contengono l’ Attivatore X
“Conosciuto come vitamina K2, si tratta di un composto simile alla vitamina K che svolge un ruolo importante nello sviluppo delle ossa facciali, fra cui i denti. Le diete moderne ne sono particolarmente povere, quindi uno sforzo consapevole per integrarlo nella tua alimentazione ti aiuterà a curare la carie. Alcuni cibi che contengono la vitamina K2 sono:
I crostacei (soprattutto aragosta e granchio)
Olio di fegato di razza
Midollo osseo
Burro liquido chiarificato. Si tratta di burro biologico. Più è scuro e più è ricco di vitamina K2, così ne dovrai consumare meno“.

2) Assumere l’olio di fegato di merluzzo fermentato
“Alcuni studi suggeriscono che le carie sono causate anche dall’assenza di vitamine grasse nelle dieta moderna. L’olio di pesce fermentato, anziché distillato, è molto ricco di vitamine D e A, entrambe fondamentali per la rimineralizzazione dei denti.
Se non puoi procurartelo o non vuoi consumare questo tipo di olio, puoi aggiungere più vitamina A alla tua dieta consumando grandi quantità di fegato di pollo e formaggio di capra oppure bevendo il latte intero. Ricorda che 60 g di fegato, 510 g di formaggio di capra e 8 lt di latte contengono tanta vitamina A quanto un cucchiaino di olio di fegato di merluzzo fermentato.
Allo stesso modo puoi integrare la vitamina D nell’alimentazione mangiando grandi quantità di salmone rosso, uova e bevendo molto latte intero. Per avere la stessa quantità di vitamina D che contiene un cucchiaino di olio di fegato di merluzzo fermentato, devi consumare 540 g di salmone, 50 uova e 84 lt di latte intero“.

3) Limitare l’assunzione di zuccheri e carboidrati
“Sebbene sia impossibile evitarli del tutto, puoi limitarne il consumo eliminando gli spuntini fra i pasti“.

4) Mangia cibi ricchi di calcio.
Rafforza i denti, quindi aumenta le tue riserve di questo minerale. Il modo migliore per integrarlo consiste nel mangiare i latticini come latte, formaggio e yogurt.

5) Bevi molta acqua. Aiuta a guarire la carie perché lava i residui di cibo e neutralizza l’acido presenti nella bocca. Cerca di arrivare a due litri al giorno.

6) Lavati i denti regolarmente. In questo modo i batteri responsabili della carie rimangono per breve tempo sui denti. Inoltre lo spazzolino rimuove i residui di cibo, eliminando la fonte di zucchero per i batteri. Lava i denti almeno due volte al giorno e considera di farlo anche più spesso.

7) Aumenta il consumo di fluoruro. Rafforza i denti, previene la carie e aiuta il processo di guarigione delle carie che si stanno formando. Lo puoi trovare nell’acqua, nei dentifrici e nei gel dentali. Controlla se il tuo Comune addiziona il fluoruro all’acqua; in caso contrario acquista un dentifricio specifico o chiedi al tuo dentista di prescriverti un gel da strofinare sui denti.
Il fluoruro non solo aiuta la carie iniziale a guarire, ma rende i denti più resistenti in futuro contro l’azione degli acidi, sia nei bambini che negli adulti.

Il Processo di Guarigione

Controlla se i denti cambiano colore. Quando hai una carie i batteri e gli acidi macchiano i denti. Una variazione nella tonalità indica che il danno si sta estendendo; più è scuro il dente e più grave è la carie. Quando ti stai adoperando per curare la carie, controlla sempre il colore e prendi nota di ogni modifica. Molto dipende da quanto era scura la carie ma dovresti renderti conto che, lentamente, il dente ritorna a una tonalità bianco-gesso.

Stai attento a ogni sensazione di dolore, fastidio e sensibilità. Nota se il dolore passa da continuo a pulsante, a occasionale, o diventa solo una sensibilità ai cibi caldi e freddi; in questo caso la carie si sta risolvendo. Comunque, se hai seguito le indicazioni sopra descritte e il dolore non si è ridotto, dovrai rivolgerti al dentista.
Nota gli accumuli di cibo. Se il dente si rompe, i residui di cibo possono rimanere incastrati nella carie. Questo causa dolore e sensibilità dentale. Inoltre contrasta il processo di guarigione.

Controlla eventuali fratture. In base alla dimensione originaria della carie, il dente potrebbe essere molto più debole rispetto a uno sano. Se scegli di non rivolgerti a un odontoiatra, ricordati di questo aspetto. Se mordi un alimento piuttosto duro e provi dolore o fastidio, smetti di masticare cose croccanti in quel lato della bocca.

I batteri che causano la carie hanno bisogno di cibo (cioè carboidrati e zucchero) per sopravvivere. Trasformano questi alimenti in acido che indebolisce i denti. Se non viene trattato, questo processo porta alla carie. Per evitarla, in futuro, limita il consumo di questi alimenti e lavati i denti almeno due volte al giorno.



Letto : 18139 | Torna indietro

 

IDEALDIETA

Notizie

 

100 ricette ebook gratis    


Top - Siti web
Scopri Vivere Donna Diete (IT)

 
 Come Guarire la Carie Dentale con la dieta giugno  ASP technology  da Creazione Portali copyright 2019  
Questa pagina è stata eseguita in 6,104 secondi. Versione stampabile Versione stampabile  
 
 

Diete e bellezza Diete, alimentazione Disturbi Alimentari Proprietà dei cibi Psicologia e diete Video diete