Ricettario italiano, temperatura cottura alimenti come: carne, pollo, selvaggina, oca, patate, crostata.

Il forno:

Indispensabile a chiunque, che per necessità o per hobby, debba o voglia occuparsi della preparazione dei cibi, il forno fa parte ormai dell'attrezzatura normale di una cucina moderna e si può dire che qualsiasi forno, a gas o elettrico, garantisca prestazioni perfette o quasi. Semmai, può mancare, da parte di chi usa il forno, una adeguata conoscenza del modo di usarlo per ottenere i risultati perfetti che ognuna di noi ha diritto di raggiungere. In quasi tutte le ricette, comprese quelle che vi do io, la temperatura del forno viene definita in modo abbastanza vago.

lotto previsioni

come "forno moderato, forno caldo, forno caldissimo", termini di cui ci si poteva accontentare quando i forni non erano quasi mai forniti del termostato. L'esperienza, del resto, completava queste indicazioni sommarie e, dopo qualche risultato negativo, si finiva sempre col raggiungere il successo. Oggi tutte le cucine moderne hanno il termostato, non solo, ma molte hanno anche il contaminuti, la piccola sveglia che, debitamente regolata, indica la fine della cottura. Non è più il caso, quindi, di parlare in termini vaghi, ma piuttosto con l'arido e preciso linguaggio dei numeri e vi do una tabella che indica in gradi la temperatura esatta del forno per le varie cotture.

Forno tiepido
Forno dolce
Forno moderato
Forno caldo
Forno molto caldo
da 100° a 120°
da 120° a 150°
da 160° a 200°
da 200° a 260°
da 260° a 300°

Per pasticceria e biscotti è importante mantenere la temperatura indicata dalla ricetta. Se il forno non è abbastanza caldo i dolci si prosciugano prima di essere cotti, induriscono e infine risultano troppo compatti. Se il forno è invece troppo caldo, i dolci formano subito una crosta che impedisce la regolare cottura all'interno, che rimane umido e mal cotto.

Penso sia utile darvi alcune indicazioni più precise per la cottura di vari alimenti.

Meringhe

Biscotti leggeri e
spugnosi tipo savoiardi

Paste lievitate

Crostate di frutta

Pasta sfoglia

Pesci

Pasticci di carne in crosta,
pollame, selvaggina,
carni magre, Carni e pollame grassi, maiale,

oche, patate al forno

100°


meno di 160°


da 200° a 230°

250°

300°

da 200° a 260°



da 230° a 260°


260°

Queste poche indicazioni sono già una guida abbastanza sicura e dico "abbastanza" perché ogni forno ha speciali caratteristiche che la donna di casa finisce col conoscere. Anche la forza calorica del gas spesso non è uguale in tutte le case, ma con le indicazioni che vi ho dato, in linea di massima precise, non vi sarà difficile, con un minimo di esperienza, modificarle quanto è necessario per ottenere un risultato perfetto.

 

vuoi inviare una tua ricetta o un tuo segreto da chef? contattaci o usa il modulo: clicca qui

HOME RICETTE
INDICE ATTREZZATURE

pubblicità
Attrezzature
La batteria
Attrezzini complementari
Attrezzi da tavolo
Robots di cucina
Tempi di cucina
Pentola a pressione
Metodo di lavoro
Frigo & Freezer
Il Forno
Decalogo dello chef
Consigli pratici
Misure ed equivalenze in cucina
Peso degli alimenti
Dizionario dello chef
Glossario francese-italiano chef
 

pubblicità

  idealdieta ©  disclaimer e condizione del servizio | Idealdieta © 2019