pessima dieta alimentare dell'uomo monderno

Pagina informativa sul futuro delle diete e della alimentazione umana per il 21° secolo

Anni 2000 introduzione

pubblicità

evoluzione dietologica umana alimentare

Al contrario dei nostri avi, oggi nel mondo chiamato civilizzato la varietà e la quantità di cibo disponibile permettono di soddisfare i gusti e le esigenze di tutti.

Possiamo tranquillamente affermare che se oggi mangiamo non lo facciamo certo solo per fame. Spesso infatti ricorriamo al cibo solo attirati dall'aspetto o dall'odore di un determinato piatto, oppure scegliamo un alimento per le sue caratteristiche nutrienti, ipocaloriche, dietetiche, afrodisiache, ricostituenti, rinfrescanti. Con il cibo possiamo creare un'atmosfera piacevole in famiglia o tra gli amici, portare a buon fine un incontro d'affari, predisporci per un appuntamento d'amore; o ancora cucinando possiamo dedicarci ad uno dei nostri hobby preferiti, così pure facendo la spesa al supermercato possiamo lasciarci influenzare, nella scelta dei prodotti da mettere nel carrello, da mode o pubblicità.
 

Proprio per questa abbondanza di scelte, questa disponibilità, molti di noi finiscono per alimentarsi male, che non vuol dire sempre e necessariamente alimentarsi troppo. Mangiare male, infatti, non significa solamente eccedere, ma anche non variare la dieta, mangiare di fretta e in situazioni di stress, optare sempre più spesso per cibi in scatola o già pronti, scegliere pizza e hamburger quando si è fuori casa, saltare la colazione, digiunare per recuperare il peso forma, e in generale assumere tutti quei comportamenti che danneggiano il nostro organismo.

A volte pensiamo che basti fare del buon esercizio fisico per risolvere tutti i nostri problemi di alimentazione, mantenendo così sano il nostro organismo attraverso lo sport. Ma non è proprio così che funzionano le cose. È chiaro che se facciamo tanto moto allo scopo di dimagrire, ma subito dopo forniamo al corpo alimenti che lo sovraccaricano di grasso e rifiuti, tutti i nostri sforzi saranno serviti a ben poco. Infatti se da un lato sudiamo e buttiamo via un po' di grasso, dall'altro ci ricari­chiamo, spesso anche in eccesso, con cibi difficili da digerire e dall'esagerato apporto calorico. Con questo non vogliamo certo dire che il movimento non sia importante, anzi siamo certi che chi pratica dello sport fa un grosso dono al proprio corpo poiché lo ossigena, eliminando molti rifiuti tossici, e gli ridona tono muscolare. Ma, contemporaneamente, è necessario anche mangiare in modo assennato, imparando a selezionare gli alimenti e a variarli.

vuoi commentare questo articolo o proporne uno tu alla redazione: clicca qui

idealdieta ©  disclaimer e condizione del servizio | Idealdieta © 2017